PALCOSCENICO

Una cena di sorrisi e di veleni. Commedia dell’ipocrisia. Quando il savoir vivre impone di non dire ciò che si pensa

MILANO, venerdì 12 ottobre ► (di Paolo A. Paganini) È il momento di Florian Zeller, trentanovenne fenomeno francese di successo in diversi campi, cinema, teatro, letteratura, con un ricco medagliere  segue

Danza macabra tra stupri torture e violenze. Ma Thomas Middleton non è Shakespeare. E qui la morte fa sorridere

MILANO, mercoledì 10 ottobre ► (di Paolo A. Paganini) Ecco "La tragedia del vendicatore", finalmente restituita al suo padre naturale, il reietto e censurato Thomas Middleton (fustigatore della  segue

Sentimenti in confusione, amori non corrisposti, scambi di persona. Ma infine le coppie s’aggiustano. E tutti contenti

MILANO, martedì 9 ottobre ► (di Carla Maria Casanova) Aveva 19 anni, Mozart, quando compose “La finta giardiniera”. Niente di strano per uno che cominciò a scrivere musica a tre anni (se è vero).  segue

Cinema

Delitti e pupazzi • Rischi da PC • Amori liceali • Dal teatro • Traffici d’uomini • Ex ereditiere • Figlia sbuca dopo 30 anni

I FILM DELLA SETTIMANA ► Da giovedì 18 ottobre ◄ THE CHILDREN ACT - IL VERDETTO (Gran Bretagna 2017) Drammatico, 105 min. Regia Richard Eyre. Con Emma Thompson, Stanley Tucci ● Una donna,  segue

In gara d’eloquenza • Lady Gaga • Il cucciolo che divenne Zanna Bianca • Una fuitina al contrario • Sacco e Vanzetti

I FILM DELLA SETTIMANA ► Da mercoledì 10 ottobre ◄ IL BANCHIERE ANARCHICO (Italia 2018) Regia di Giulio Base. Con Giulio Base, Paolo Fosso. Drammatico. 82 min. ● Un potentissimo banchiere  segue

Mostre

Picasso, il Minotauro e le Metamorfosi. Ovvero il mito e l’arte classica a fondamento della modernità. In 200 opere

MILANO, giovedì 18 ottobre ► (di Patrizia Pedrazzini) “Se tutte le tappe della mia vita potessero essere rappresentate come punti su una mappa e unite con una linea, il risultato sarebbe la figura del Minotauro”. Rivoluzionario, antesignano, distruttore del bello canonico. Se mai è esistito un artista capace, nell’arco di una lunga vita, di cambiare incessantemente modi e stile, in una continua e fertile metamorfosi, quell’artista è stato Pablo Ruiz y Picasso, nato a Malaga (Andalusia) nel 1881  segue

La guerra, e i suoi miti, in mostra al MAR di Ravenna nel centenario del 1915-’18 (con reperti storici fin dal 475 a.C.)

RAVENNA, lunedì 8 ottore ► (di Andrea Bisicchia)  Spesso ci si chiede se una mostra, a tema, sia più importante “personale” (a dire il vero, non mi sono mai dato una risposta). Diceva Testori che lui era disposto a compiere lunghi viaggi anche per vedere un solo quadro; da allora ho imparato a viaggiare per ammirare singoli quadri esposti in una mostra a tema. In quella organizzata da Angela Tecce e Maurizio Tarantino: “Arte e conflitti tra mito e contemporaneità”, dal 6 ottobre al 13 gennaio  segue

Libri

L’Europa? Un enorme centro commerciale al posto delle grandi industrie. E aumentano tragiche disuguaglianze

(di Andrea Bisicchia) Bruno Latour è un filosofo della scienza, ma anche un comparatista, nel senso che si occupa di sociologia, di antropologia e di politica. Nel suo libro: “Tracciare la rotta. Come orientarsi in politica”, edito da Cortina, si chiede come sia possibile trovare, dinanzi all’eccesso delle disuguaglianze e della mondializzazione, una via d’uscita, capace di tracciare una nuova rotta. A suo avviso, la globalizzazione ha cambiato l’Europa, avendola trasformata in un enorme centro  segue

Strindberg femminista? Beh, non la pensava certo come Ibsen. Il rapporto tra i sessi? La via più facile per l’inferno

(di Andrea Bisicchia) Nel 1986, Franco Perrelli, uno dei più accreditati studiosi di Strindberg, oltre che traduttore, pubblicò, per l’editore Olschki di Firenze: “Sul dramma moderno e il teatro moderno”, dove figuravano alcuni saggi dell’autore svedese: “Omicidio psichico”, “Prefazione alla Signorina Giulia”, “Sul dramma moderno e il teatro moderno” che dava il titolo al volume citato, il “Memorandum” del regista per i membri del “Teatro Intimo”, e, in Appendice, "Osservazioni sull’arte  segue