PALCOSCENICO

Scientifica autodistruzione d’un genio del jazz. Alcol, donne, droga e condanne. Cioè, la vita maledetta di Chet Baker

MILANO, mercoledì 16 gennaio ► (di Paolo A. Paganini) Sembra che non conoscesse la musica. Ma aveva un orecchio prodigioso, il cosiddetto orecchio assoluto. Come Frank Sinatra. E cantava con le stesse  segue

È di scena l’Alzheimer. Devastante per malati e famiglie. La rispettosa leggerezza di un tragico Alessandro Haber

MILANO, venerdì 11 gennaio ► (di Paolo A. Paganini). Parliamo di "una malattia degenerativa incurabile. In alcune parti del cervello i neuroni vengono distrutti portando a un deficit delle funzioni  segue

Sapida, geniale, pantagruelica abbuffata di teatro. Da Shakespeare a Garinei & Giovannini. E dentro c’è di tutto

MILANO, venerdì 11 gennaio ►(di Emanuela Dini) Non è vero che le vacanze sono finite, che ci siamo messi siamo a dieta e che è ricominciata la vita di tutti i giorni. No, non è vero. Perché, se ci si  segue

Cinema

Tre film per la “Memoria” ♦ Artisti a Buenos Aires ♦ Rocky si congeda ♦ Chi sarà la “favorita”? ♦ Amore afroamericano

Da giovedì 24 gennaio ► SCHINDLER'S LIST (USA 1993) di Steven Spielberg. Con Liam Neeson, Ben Kingsley. Drammatico. 200 min. ● Un film capolavoro, un'opera d'arte, un documento Simbolo della  segue

Heydrich, il “macellaio di Praga”, apprezzato da Himmler per le sue “benemerenze” di feroce sterminatore di ebrei

(di Emanuela Dini) Il titolo originale è una sfilza di H: “HHhH”, e si riferisce all’acronimo in tedesco Himmlers Hirn heißt Heydrich, ovvero “Il cervello di Himmler si chiama Heydrich”, per chiarire  segue

Mostre

La matematica come base dell’armonia e dello studio delle proporzioni. E Piero della Francesca rivoluzionò la pittura

SAN PIETROBURGO - Al museo statale Ermitage (Sala del Picchetto) è aperta la mostra “Piero della Francesca. Monarca della pittura”, interamente dedicata a Piero della Francesca (1412 – 1492), tra i capisaldi della pittura italiana del XV secolo. La mostra, inaugurata lo scorso 6 dicembre in occasione dei festeggiamenti per il compleanno del museo fondato da Caterina II, rimarrà aperta fino al 10 marzo 2019. Artista simbolo del Primo Rinascimento, Pero della Francesca rivoluzionò la pittura  segue

In mostra le opere dei fratelli De Chirico, i Dioscuri dell’arte. Uno freddo e concettuale, l’altro poliedrico, ironico e giocoso

La Fondazione Magnani-Rocca, Mamiano di Traversetolo (Parma), è chiusa al pubblico per la consueta pausa invernale. Riaprirà sabato 16 marzo 2019 con la mostra dedicata ai «Dioscuri» dell’arte del XX secolo: "De Chirico e Savinio, una mitologia moderna". MAMIANO DI TRAVERSETOLO (Parma) - L’esposizione, a cura di Alice Ensabella (Università di Grenoble) e Stefano Roffi (direttore scientifico della Fondazione Magnani-Rocca), in programma dal 16 marzo al 30 giugno 2019, si propone di  segue

Libri

Un vigile contro la ‘ndrangheta. In Calabria? No, in un tranquillo paesino romagnolo. La piovra ormai è dappertutto

(di Andrea Bisicchia) Recensire un testo che è nato per la scena è diverso che recensire lo spettacolo da cui è tratto. Si utilizzano metodologie d’approccio diverse perché, se il lettore è portato a fantasticare, lo spettatore di professione ricorre a canoni di giudizio diversi. Il testo trattato è “Va pensiero” di Marco Martinelli, pubblicato da Cue Press nella collana che Mattia Visani ha dedicato alla drammaturgia del terzo millennio. Perché ho scelto “Va pensiero”? Perché, da tempo, mi  segue

Rosso di San Secondo, la crisi del dramma moderno e del teatro borghese. E la donna non fu più una candida creatura

(di Andrea Bisicchia) Rosso di San Secondo ha vissuto una straordinaria stagione tra il 1918 e il 1932, quando tutti i suoi testi venivano messi in scena dalle Compagnie primarie del tempo e acclamate in tutti i teatri d’Italia, alcuni con aperto dissenso. Negli anni Cinquanta, fu la Compagnia Merlini-Cialente a riproporre “Marionette, che passione”, che vide il debutto di Franco Parenti, mentre nel 1955, alla Biennale di Venezia, si registrò un inatteso successo con “La scala”, regia di  segue