PALCOSCENICO

FIDELIO, ripreso alla Scala nell’ottantesimo anniversario delle leggi razziali. Per ritrovare libertà, giustizia e amore

MILANO, martedì 19 giugno ► (di Carla Maria Casanova) Un rimedio per scongiurare l’incedere della sordità e la ovvia depressione che ne consegue? Comporre un’opera lirica. Ci provò Ludwig van  segue

Il Carcano 2018/2019, una macchina da guerra teatrale su più fronti: prosa lirica danza ragazzi storia novità e riprese

MILANO, venerdì 8 giugno - Con la tradizionale presentazione/spettacolo, quest'anno ancor più imponente ed articolata, a teatro esaurito (anche a sbigliettamento, gratuito), spaziando dall'arte alla  segue

60 titoli nel cartellone 2018/19 dell’Elfo Puccini. E una più stretta catena di produzioni con altre realtà teatrali italiane

MILANO, venerdì 8 giugno - Più di 50 titoli, distribuiti nelle tre sale dell'Elfo Puccini (Sala Shakespeare, Sala Fassbinder e Sala Bausch) fanno parte del ricco e variegato cartellone 2018/2019, dal  segue

Cinema

Un matrimonio finito. Un padre che diventa un orco. Quando l’amore si confonde col possesso. E la vita si tinge di horror

(di Patrizia Pedrazzini) Esistono i cattivi padri? Non i cattivi mariti, compagni, amanti. Non gli uomini che ammazzano le donne. Proprio i cattivi padri, quelli che ammazzano i figli. O che, se non  segue

Finti gay • Vanessa Redgrave regista • Giocarsi la vita • Padre violento • Un ulivo prezioso • Rapinatori per caso

I FILM DELLA SETTIMANA ► Da mercoledì 20 giugno ◄ SPOSAMI, STUPIDO! (Francia 2017) Regia di Tarek Boudali. Con Tarek Boudali, Philippe Lacheau. Commedia. 92 min. ● Un giovane marocchino, arriva  segue

Mostre

Fu il più europeo di tutti. Ignorato dal fascismo. “In Italia c’è solo lui, Oscar Ghiglia e basta”, disse Amedeo Modigliani

VIAREGGIO, giovedì 14 giugno - L'appuntamento estivo del Centro Matteucci per l'Arte Moderna, di Viareggio, è, quest'anno, riservato ad Oscar Ghiglia, il più italiano ed insieme il più europeo degli artisti italiani d'inizio Novecento. A rendere ancor più imperdibile la mostra, giunge ora la notizia del prestito di due celebri opere di Modigliani, "L'enfant gras" e "Tête de femme rousse", eccezionalmente concesse rispettivamente dalla Pinacoteca di Brera e dalla GAM di Torino. La loro presenza  segue

I possenti, sensuali nudi d’una pittrice del 700 veneziano. Libera, non conformista, contro gli ostili pregiudizi maschili

“Giulia Lama veneziana, vivente fra gl’Arcadi Lisalba molto erudita nelle filosofie, ed assai valorosa Pittrice, cosicché le principali Chiese cercano avere delle opere sue, ed in particolar qualche Palla, nella cui maniera di dipingere acquistassi ella grandissimo onore”. (Luisa Bergalli, Componimenti poetici delle più illustri rimatrici d’ogni secolo, Venezia, 1726) VENEZIA, martedì 29 maggio - Nella prima metà del Settecento, a Venezia, oltre a Rosalba Carriera, viveva un’altra pittrice di  segue

Libri

Cinquanta esercizi per mettere in pratica le “contraddizioni” utilizzate da Brecht, disinvolto mescolatore di generi teatrali

(di Andrea Bisicchia) “Brecht per tutti” , edito da Audino, di Stephen Unwin, regista teatrale inglese, non vuole essere un libro accademico, nel senso che non ha utilizzato la vastissima bibliografia tipica degli studi saggistici, è il libro di un uomo di teatro britannico che, da anni, si confronta con Brecht, cercando di inseguirne gli insegnamenti, ma rivitalizzandoli alla luce di esperienze successive e dopo un lungo rapporto col linguaggio scenico del terzo millennio, attento al  segue

E dalle viscere di Napoli, palcoscenico dolente di barbarie metropolitane, il “miracolo” del teatro post eduardiano

(di Andrea Bisicchia) Luciana Libero ha scelto un suo campo di ricerca che, con coerenza, oltre che con conoscenza filologica, esplora da tempo. Grazie a questa sua costanza, ci è concesso di seguire ed inseguire quanto sia accaduto nel teatro napoletano, dopo la scomparsa di Eduardo (ottobre1984), ma soprattutto ci mette nelle condizioni di conoscere una realtà che, per noi del settore, è abbastanza nota, ma, per chi non lo è, potrebbe essere ignota. Il volume Dopo Eduardo. Trent’anni di Nuova  segue