PALCOSCENICO

Alcuni attori ritrovano i bauli con i costumi dell’Arlecchino di Strehler. Li indossano. E si rinnova la magia del teatro

MILANO, giovedì 23 gennaio ► (di Paolo A. Paganini) - Dopo una lunga tournée del famoso allestimento di Strehler, “Arlecchino servitore di due padroni”, negli USA, un cargo, che trasportava costumi e  segue

EXPO 2020, Dubai ► Anche il Piccolo Teatro, con “Matteo Ricci e Xu Guangqi”, per una settimana nel Padiglione Italia

MILANO, mercoledì 22 gennaio - I rapporti tra le città e le istituzioni culturali della Repubblica Popolare Cinese e del nostro Paese, che in questo 2020 celebrano anche i cinquanta anni di relazioni,  segue

Tutti insieme disperatamente. Rancori vendette tradimenti. Quattro straordinari attori sullo sfondo della guerra cecena

MILANO, sabato 18 gennaio ► (di Emanuela Dini) - Il caos, la disperazione, il rancore, l’alcoolismo, la depressione, i tradimenti, la guerra che tutto domina e tutto pervade. C’è tutto questo, e  segue

Cinema

Prima Guerra Mondiale in piano sequenza ♦ Istinto segreto d’un maschio ♦ Cucciolo nei guai ♦ Secondo figlio: problemi

► Da giovedì 23 gennaio ◄ 1917 (Gran Bretagna 2029) di Sam Mendes. Con George MacKay, Dean-Charles Chapman. Guerra. 110 min. ● Prima Guerra Mondiale: due caporali britannici ricevono l'ordine di  segue

Guai, se anche il “buon americano” finisce nei cinici ingranaggi del potere. Anche gli “eroi” ne vengono stritolati

(di Marisa Marzelli) Una volta si diceva: “sbatti il mostro in prima pagina”, poi sono esplose le fake news, le verità alternative, il peso della “percezione” di un fatto rispetto alla sua reale  segue

Mostre

Alcune anticipazioni delle più interessanti Mostre del 2020. Da De Chirico a Chagall. E c’è anche la quercia di Dante

Un 2020 ricco di occasioni imperdibili per il sempre più numeroso e interessato "popolo delle mostre". Milano,17 gennaio - 29 febbraio: alla Galleria Bottegantica, “Novecento Privato. Da De Chirico a Vedova”. Monza, 30 gennaio - 2 giugno: alla Villa Reale “Giappone. Terra di geisha e samurai”. ModenaFiere, 6 - 16 febbraio: “Modenantiquaria 2020. XXXIII Mostra di Antiquariato”. Ferrara, 8 febbraio - 7 giugno: al Castello Estense, “Gaetano Previati e il rinnovamento artistico tra  segue

Milano e quei favolosi anni Sessanta. In mostra le immagini di un decennio “esagerato”. Fino al buio di piazza Fontana

MILANO, giovedì 7 novembre ► (di Patrizia Pedrazzini) - Dieci anni quasi esatti. Dall’inaugurazione, il 4 aprile 1960, del grattacielo in calcestruzzo armato allora più alto d’Europa (e terzo nel mondo), quello che per i milanesi è stato fin da subito il “Pirellone”, al 12 dicembre 1969: la bomba alla Banca Nazionale dell’Agricoltura di piazza Fontana, 17 morti, 87 feriti, l’inizio degli “Anni di piombo”. Un decennio indubbiamente “irripetibile” (ne sono convinti i curatori della mostra aperta a  segue

Libri

Ricordiamo Emanuele Severino, uno dei più grandi filosofi contemporanei. La recensione di “Testimoniando il destino”

(di Andrea Bisicchia) - Posseggo l’Opera omnia di Emanuele Severino (circa quaranta volumi), fin dalla “Struttura originaria” del 1958, ristampata da Adelphi nel 1981, in edizione ampliata. Anche i lettori di professione, quelli che provengono da studi filosofici, ammettono le difficoltà nella esegesi del suo pensiero, si diceva altrettanto di Mario Apollonio, ma io lo capivo sempre benissimo, tanto da sceglierlo come maestro. Non c’è dubbio che “La struttura originaria”, al suo apparire, ebbe  segue

Anni ’70: trionfo della Scuola Romana con tanti nuovi spazi. Sepe ne fu escluso. Lui c’è ancora. Quella non esiste più

(di Andrea Bisicchia) Il libro di Silvana Matarazzo, edito da Zona, su “Il mondo magico di Giancarlo Sepe”, è fondamentale per approfondire la storia di un regista che non ha trovato una giusta collocazione nel panorama della storiografia contemporanea, essendo stato escluso, da certi critici di parte, dalla “Scuola Romana”, perché ritenevano le sue messinscene troppo borghesi, mentre dalla critica di tradizione, veniva relegato, con un certo distacco, nel Teatro di ricerca. Un simile  segue