Horror sul web ♦ Keanu Reeves mozzafiato ♦ Le due truffatrici ♦ Tre adolescenze difficili ♦ Amore soldi e politica

Da giovedì 16 maggio ◄

UNFRIENDED: DARK WEB (USA 2018) di Stephen Susco. Con Colin Woodell, Stephanie Nogueras. Horror. 88 min. ● Il seguito dell’horror Unfriended, con l’intento di replicare il tasso di paurosi sobbalzi emotivi del film precedente. Ora, si privilegiano i lati oscuri del famoso e misterioso dark web, ancorato però più al nostro mondo che non a una dimensione ultraterrena

JOHN WICK 3 – PARABELLUM (USA 2019) di Chad Stahelski. Con Keanu Reeves, Halle Berry. Thriller. 130 min. ● Continua la saga dedicata al micidiale John Wick, ancor più spettacolare dei due precedenti. Con Keanu Reeves sono presenti diverse star delle arti marziali. Scene d’azione mozzafiato. Un complesso combattimento contro ninja abilissimi a mimetizzarsi in una sorta di ambiente di vetro; una scena dove John Wick si batterà a cavallo in omaggio ai western; una lotta in una piccola libreria contro un avversario più alto del soffitto; e combattimenti con i cani…

BANGLA (Italia 2019) di Phaim Bhuiyan. Con Carlotta Antonelli, Phaim Bhuiyan, Alessia Giuliani. Commedia. 84 min. ● Un giovane ventiduenne musulmano, di origini bengalesi ma nato in Italia, vive con la sua famiglia a Roma, nel quartiere multietnico di Torpignattara. Lavora in un museo e suona in un gruppo. In occasione di un concerto incontra Asia. Subito sarà attrazione fatale. Ma come conciliare il suo amore con la prima regola dell’Islam: la castità prima del matrimonio?…

ATTENTI A QUELLE DUE (USA 2019) di Chris Addison. Con Anne Hathaway, Rebel Wilson. Commedia. 94 min. ● Due spregiudicate e squattrinate ragazze sono decise a truffare e a spillare soldi il più possibile a un ricco genio del settore tecnologico. Sarà una sfida tra di loro a chi riuscirà nell’impresa

QUANDO ERAVAMO FRATELLI (USA 2018) di Jeremiah Zagar. Con Evan Rosado, Isaiah Kristian. Drammatico. 94 min. ● Tratto dal romanzo “Noi, gli animali” (We the Animals) di Justin Torres, il film racconta la vita di tre fratelli portoricani e il loro rapporto coi genitori, tra litigi furibondi e abbandoni di un padre impulsivo e manesco. I bambini si fanno strada nella loro turbolenta infanzia. Uno di loro saprà, crescendo, iniziare un cammino difficile alla scoperta della propria individualità e della propria sessualità…

MÒ VI MENTO – LIRA DI ACHILLE (Italia 2018) di Francesco Gagliardi, Stefania Capobianco. Con Enrica Guidi, Giovanni Scifoni, Daniele Monterosi. Commedia. 100 min. ● Un aspirante scrittore campano sogna di scrivere il Grande Romanzo sul Vero Amore. Ma i suoi manoscritti vengono regolarmente rifiutati dalle case editrici perché troppo deprimenti. Forse perché sta soffrendo per essere stato lasciato dalla sua ragazza, la figlia d’un riccone, che ha preferito fidanzarsi con un politico locale, il quale ha grandi ambizioni. Ha fondato un partito (con cinque monete da 200 lire come simbolo), che dovrebbe farlo diventare ricco e potente in tutta Italia…

4 film Made in Italy. E poi: ♦ Mala cinese ♦ Razzismo USA ♦ Pokémon ♦ Orrore agreste ♦ Insospettabile serial killer

Da giovedì 9 maggio

IL GRANDE SPIRITO (Italia 2019) di Sergio Rubini. Con Rocco Papaleo, Sergio Rubini, Ivana Lotito, Bianca Guaccero. Commedia. 113 min. ● Nel corso di una rapina, uno dei tre complici, approfittando della distrazione degli altri due, ruba tutto il malloppo e scappa sui tetti di Taranto, dove trova rifugio in un abbaino fatiscente abitato da uno strano personaggio. Si stabilirà uno strano rapporto, tra complicità, ascese celestiali, elevazione spirituale, e la realtà di quella terra avvelenata dalle fabbriche e dalla malavita…

SOLO COSE BELLE (Italia 2019) di Kristian Gianfreda. Con Idamaria Recati, Luigi Navarra, Giorgio Borghetti. Commedia. 90 min. ● La storia d’una sedicenne che si ritrova in una casa-famiglia stravagante, rumorosa, caotica, con due genitori, un extracomunitario, un carcerato, un’ex prostituta, ragazzi con disabilità, bambini in affido. Eppure, anche quando sembra impossibile mettere ordine in tanto caos, qualcosa può sempre cambiare…

A.N.I.M.A. (Italia 2019) di Pino Ammendola, Rosario M. Montesanti. Con Bruno Bilotta, Augusto Zucchi, Andrea Roncato. Drammatico. 90 min. ● Il tragico risveglio dal coma di un politico, che dovrà prendere coscienza della propria colpevole superficialità nel fare politica. Rivedrà la sua vita, tra ricordi e realtà, nel bene e nel male. Ma rifiuta di riconoscere le proprie colpe e i danni provocati a tanti innocenti per la sua leggerezza. E sarà condannato a presentarsi a un altro Giudice, molto più in alto

LA CITTÀ CHE CURA (Italia 2019) di Erika Rossi. Documentario. 89 min. ● Una periferia comune a tante altre. Difficoltà, problemi, storie di malati e solitudini. Ma un giorno nascerà un progetto di salute pubblica. Si apriranno nuovi scenari. Si scoprirà la solidarietà, lo stare insieme, il dedicarsi ai bisogni degli altri. Conoscersi…

I FIGLI DEL FIUME GIALLO (Cina, Francia, Giappone 2018) di Jia Zhangke. Con Zhao Tao, Liao Fan. Drammatico. 141 min. ● In una povera città industriale cinese, Qiao e Bin gestiscono una bisca. La donna, per salvare Bin, che rischia la vita in un agguato, spara. E viene arrestata. Uscirà di prigione dopo cinque anni. Ma la Cina è cambiata. Anche Bin è cambiato. Ha cambiato vita. E non vuole più vederla

CHE FARE QUANDO IL MONDO È IN FIAMME? (Italia, Francia, USA 2018) di Roberto Minervini. Con Judy Hill, Dorothy Hill, Michael Nelson. Documentario. 109 min. ● Estate 2017: gli Usa sono sconvolti da crimini razzisti e dalla violenza omicida della polizia contro giovani afroamericani. È incontenibile la protesta della comunità nera…

POKÉMON – DETECTIVE PIKACHU (Giappone, USA 2019) di Rob Letterman. Con Justice Smith, Kathryn Newton. Animazione. 104 min. ● Primo live action nel quale Pikachu è un Pokémon che aspira a diventare un grande investigatore. Nel corso delle sue indagini, Pikachu viene affiancato da Tim Goodman, ex allenatore Pokémon, appena giunto in città per cercare il padre scomparso. Ai due si unisce anche la reporter Lucy, e insieme scopriranno un complotto, che metterà in pericolo l’esistenza stessa dell’universo Pokémon

PET SEMATARY (USA 2019) di Kevin Kölsch, Dennis Widmyer. Con Jason Clarke, Amy Seimetz. Horror. 101 min. ● Una famiglia ha abbandonato la città per la vita in campagna. Qui, scopriranno di essersi trasferiti nei pressi di un cimitero di animali da compagnia. Quando il loro gatto muore investito da una macchina, decideranno di seppellirlo in quel cimitero. Ma dovranno affrontare l’orrore di forze oscure

TED BUNDY – FASCINO CRIMINALE (USA 2019) di Joe Berlinger. Con Zac Efron, Lily Collins. Biografico/Thriller. 110 min. ● La vita di Ted Bundy, spietato serial killer americano, insospettabile marito e tenero padre di famiglia, fu autore di oltre trenta omicidi. La vita di questo uomo ambiguo e spaventoso è raccontata dalla sua compagna. L’uomo finì sulla sedia elettrica nel 1989

TUTTI PAZZI A TEL AVIV (Lussemburgo, Francia, Belgio, Israele 2018) di Sameh Zoabi. Con Kais Nashif, Lubna Azabal. Commedia. 97 min. ● Uno stagista palestinese, che vive a Gerusalemme, fa l’assistente ai dialoghi d’una famosa soap opera palestinese. Ogni giorno passa un posto di blocco israeliano, sorvegliato dai militari del comandante Assi, il quale vorrebbe interferire nella sceneggiatura. Ma c’è disaccordo tra l’ufficiale israeliano e i finanziatori arabi sul finale dell’opera

RED JOAN (Gran Bretagna 2018) di Trevor Nunn. Con Judi Dench, Sophie Cookson, Stephen Campbell Moore, Tom Hughes. Biografico/Spionaggio. 110 min. ● Nel 2000, una tranquilla pensionata, già spia per il KGB durante la Seconda Guerra Mondiale, viene scoperta dopo oltre 40 anni e accusata di spionaggio e alto tradimento. Tutto ebbe origine da una storia d’amore di quando, nel 1938, era una studentessa di fisica al Cambridge…

Stanlio e Ollio, la forza dell’amicizia. Il canto del cigno della coppia comica più amata fra tenerezza e commozione

(di Patrizia Pedrazzini) Brutta faccenda, l’approssimarsi della fine. Se poi si è abituati a sentirsi in faccia i fasci di luce dei riflettori, col corollario di applausi, simpatia del pubblico, in una parola successo – che sarà anche una cosa effimera, però riempie di vita e di gioia gli occhi e il cuore – allora, la faccenda, rischia di essere ancora più brutta. Triste e dolorosa.
Stan Laurel e Oliver Hardy, ovvero, in assoluto, la più grande coppia comica della storia del cinema: 107 film fra il 1927 e il ’50. Una chimica contagiosa, e numeri esilaranti che ancora oggi sembrano naturali, ma che sono il frutto di una preparazione e di un perfezionismo curati fin nei minimi dettagli. Non per niente i due rientrano nel ridottissimo numero delle star del cinema muto che sono riuscite a traghettare, a sopravvivere e a prosperare, nel sonoro, rafforzando la maestria comica con strampalati giochi di parole.
In “Stanlio & Ollio”, il quarantaseienne regista scozzese Jon S. Baird (“Cass”, “Filth”, “Babylon”) li racconta nel 1953, quando arrivano in Gran Bretagna per quella che sarà la loro ultima tournée teatrale. La gente ancora li conosce e li ama, ma l’epoca d’oro, ormai, è alle spalle. Così all’inizio il pubblico è scarso, i teatri sono minuscoli e le pensioni, nelle quali alloggiano, decisamente di seconda mano. Ma presto l’incanto della loro arte si ripete, e tutto torna magicamente come un tempo: grandi teatri, grandi risate, grandi hotel. E le due (ultime) mogli che arrivano dall’America. Tutto bene? No. Fra i due c’è un vecchio conto in sospeso, mai chiuso, e poi Ollio non sta bene: ha problemi di cuore (morirà quattro anni dopo, mentre Stanlio se ne andrà nel 1965). E poi niente è più come prima. Così il rapporto sembra incrinarsi (e le intriganti consorti certo non aiutano). Ma i due si vogliono bene e, alla fine, il canto del cigno arriverà, ma sarà in nome dell’amicizia, grande, forte, mai sopita.
Steve Coogan (“Philomena”, “The Dinner”) e John C. Reilly (“Gangs of New York”, “The Aviator”, “The Lobster”) interpretano Stan e Oliver in maniera seria, credibile e intensa. Senza mai sforare nel patetico, né tanto meno nell’imitazione ridicola, anzi. Entrambi si calano con grande dignità e cura nei panni, nei gesti, nella camminata, negli sguardi, nelle inflessioni, del duo comico, ma va anche detto che, fra loro, è Coogan quello che centra il risultato migliore, conferendo al “suo” Stanlio quel mix di tenerezza e grandissima professionalità (era lui la mente creativa, sempre occupato a ideare, a scrivere, a provare) che ne fanno il reale punto di forza, il sostegno, della coppia.
Il risultato è un film pieno di sentimento, venato di amarezza, di nostalgia e di disillusione. Le gag, certo, strappano sorrisi, l’ironia e la comicità sono e restano immortali, ma quello che veramente cattura è l’affetto profondo che lega due esistenze, e che traspare da ogni battuta, in ogni singola scena.
E il balletto finale “At The Ball, That’s All” (da “I fanciulli del West – Allegri vagabondi”) sulle tavole dell’ultimo palcoscenico irlandese, è commozione pura.

Stanlio e Ollio ora commuovono ♦ Fratelli pistoleri ♦ Ballare fino a sfinirsi ♦ Barzellette viventi ♦ La cosiddetta normalità

► Da mercoledì 1 maggio ◄

STANLIO E OLLIO (USA, Gran Bretagna 2018) di Jon S. Baird. Con Steve Coogan, John C. Reilly. Biografico/Commedia. 97 min. ● Tante gag, la mimica e la riproposta dei gesti dei due famosi personaggi comici. Si ride, ci si commuove. È il 1953. Stan Laurel e Oliver Hardy partono per una tournée teatrale in Inghilterra. Due vecchi compagni – e amici – che sanno ancora divertirsi e divertire. A 16 anni dal momento d’oro della loro carriera…

► Da giovedì 2 maggio ◄

I FRATELLI SISTERS (Francia, Spagna, Romania, Belgio, USA 2018) di Jacques Audiard. Con John C. Reilly, Joaquin Phoenix. Western/Commedia. 122 min. ● Due fratelli pistoleri sono incaricati di mettersi sulle tracce d’un cercatore d’oro fuggito in California e che conosce il procedimento per separare l’oro da altri metalli. Ma i due fratelli sono preceduti nella caccia da un investigatore umanista

LE GRAND BAL (Francia 2018) di Laetitia Carton. Documentario. 95 min. ● In un paesino francese dell’Alvernia, ogni estate, arrivano migliaia di persone da tutto il mondo per il Grand Bal de l’Europe, festival di danza popolare dove chiunque, giovani e anziani, si lanciano in polke e mazurke, quadriglie, gironde e valzer. La mattina si svolgono lezioni da esperti provenienti da tutta Europa per mostrare loro i passi base delle danze tradizionali. E la sera si balla. Fino allo sfinimento

NON CI RESTA CHE RIDERE (Italia 2019) di Alessandro Paci. Con Alessandro Paci, Massimo Ceccherini, Benedetta Rossi. Comico. 90 min. ● Storia surreale di alcune barzellette. Vengono raccontate da un gruppo di amici. E queste improvvisamente prendono vita…

NORMAL (Italia, Svezia 2019) di Adele Tulli. Documentario. 70 min. ● Norme, stereotipi e convenzioni di genere in scene di vita quotidiana, dall’infanzia all’età adulta, nell’Italia di oggi. La cosiddetta normalità, mostrata da angoli e visuali spiazzanti

L’UNIONE FALLA FORSE (Italia 2019) di Fabio Leli. Documentario. 107 min. ● Due famiglie Arcobaleno, una formata da una coppia di ragazzi pugliesi con due bambini, e l’altra composta da due donne palermitane con la loro figlia, svolgono una vita tranquilla e serena. Ma improvvisamente la loro serenità familiare viene interrotta dalle interviste ad esponenti di partiti e movimenti vicini al Family Day e al recente Congresso delle Famiglie di Verona…