I “Concerti della domenica”. Classico e jazz, sacro e profano. Al Filodrammatici dieci eventi fino al 29 marzo

MILANO, venerdì 10 gennaio (di Carla Maria Casanova) – Festeggiano i 30 anni i “Concerti della domenica” del Teatro Filodrammatici: un record, di questi tempi. Saranno dieci eventi dal 12 gennaio al 15 marzo e un postludio fuori abbonamento domenica 29 marzo. Sempre al mattino, dalle 11 alle 12 (con aperitivo finale in compagnia degli interpreti).
I concerti nacquero un giorno d’inverno del 1991 – ricorda il fondatore e direttore artistico Roberto Porroni – quando maturai il desiderio di creare una nuova iniziativa che rendesse più vive culturalmente le mattinate domenicali milanesi”.
Porroni, che già vantava un nome internazionale come chitarrista, voleva proporre una formula particolare e interpreti di alto valore. Riuscì subito ad assicurarsi un pubblico affezionatissimo proponendo programmi inusuali, dal classico al jazz, al popolare, nel sacro o nel profano.
Un posto privilegiato l’ha sempre avuto Piazzolla che inaugura anche la stagione 2020, con il concerto che inizia con The Rough Dancers and the Cyclical Night per concludersi con Sacred concerts di D Ellington, nelle elaborazioni di Porroni. Esecutore il singolare ensemble Cuartet (nella foto), formato da Roberto Porroni (chitarra), Adalberto Ferrari (clarinetto), Marija Drincic (violoncello), Marco Ricci (contrabbasso).
Le formazioni insolite proseguono con il Trio Pettoni-arpa, Mahaikian-soprano, Andrea Manco–primo flauto della Scala, impegnato in una dimensione multimediale tra Musica e Sogno.
Poi saranno musiche tradizionali ungheresi e dei Balcani (strumento protagonista il cimbalon); Theodorakis e Rota eseguiti dall’Ensemble Duomo; la Berliner Camerata.
A grande richiesta ritorna la cornamusa della musica irlandese con i Birkin Tree. Seguirà Luisa Prandina con la sua arpa. Prima del concerto del 29 marzo, dedicato a Ennio Morricone, ci sarà come sempre la consegna del Premio Ubi Banca-Milano per la musica, assegnato a un grande personaggio del nostro tempo. Primo della serie fu Carlo Maria Giulini.

Teatro Filodrammatici, Milano, Tel. 02.36727550 – 3289666500 – Concerto singolo € 15; abbonamento 10 concerti € 116.
www.robertoporroni.it
www.teatrofilodrammatici.eu