Auguri 2024. Quest’anno il nostro giornale riserva a tutti i Lettori e agli Amici un inusuale “pensiero”

Un simbolico omaggio ispirato da una quasi centenaria famiglia teatrale, che, dagli anni Trenta, dà il proprio contributo ai palcoscenici italiani. I membri di questa fedele e singolare famiglia vengono, in parte, presentati qui sotto, sperando che ciò sia di buon auspicio per un anno di gratificanti soddisfazioni teatrali. Apre il capostipite, vittima ancor giovane, nell’immediato Dopoguerra, di un’assurda tragedia.

Spartaco Paganini, attore e artista incisore. Nato a Verona l’8 luglio 1911. Morì tragicamente all’Arena di Verona il 5 maggio 1945. Era il giorno della consegna delle armi agli Alleati da parte dei partigiani. L’anfiteatro era stracolmo di gente, che salutava il corteo dei quasi cinquemila partigiani che avevano sfilato per le vie di Verona per poi accedere all’interno dell’Arena. Una pallottola, rimasta in canna di un fucile gettato sul camion, esplose e fece partire il colpo, che finì proprio nel cuore di Spartaco Paganini, che stava entrando in Arena sotto braccio con altri due colleghi attori. Colpito si accasciò subito, mormorando: “Mamma!”. Il collega, che ancora non aveva capito, lo apostrofò: “Ma smettila di recitare sempre!”. Ma questa volta non stava recitando. Il marmo tombale al Cimitero monumentale di Verona porta la scritta: “Spartaco Paganini / N. 8.7.1911 – M. 5.5.1945 / Volontario della libertà / caduto tragicamente / nel secondo Risorgimento della Patria” – (Lo scrivente – direttore del giornale e nipote della vittima – è stato testimone di quel tragico e assurdo incidente – p.a.p.).

Antonietta Pilotto Paganini, (1933 – 2019) diplomata al Conservatorio di Verona, specializzata in musica da camera al Conservatorio di Milano. Dopo un inizio professionale in un complesso lirico (tournée anche in Spagna con un repertorio pucciniano), si dedicò a recital concertistici in Veneto e in Lombardia, dedicandosi poi all’insegnamento della musica nella scuola secondaria di primo grado.

Spartaco Paganini, di origine veronese, visse ad Ancona per decenni. Qui si fece conoscere sin dalla fine degli anni Sessanta, come operatore culturale, promoter e organizzatore di eventi legati al mondo della moda e dei concorsi di bellezza. Una vita molto intensa, la sua, legata al mondo dello spettacolo. Paganini era anche attore (teatro, cinema e fiction). Aveva gestito le stagioni di prosa di vari teatri: ad Ancona (lo Sperimentale), Maiolati Spontini, Loreto, Porto San Giorgio e Civitanova Marche. Era stato anche il promotore del “Festival dell’Operetta” di Ancona, nonché direttore artistico di Teatro Donna. È morto a Senigallia, a 65 anni, dopo una breve malattia.

Francesca Paganini diplomata alla scuola del Piccolo Teatro. Con Franco Parenti il debutto, con “Gran Can Can” e “Il malato immaginario”. Nel 1982/83: co-protagonista con Valeria Moriconi ne “La Venexiana”. Si succedono scritture importanti, da TSB (Teatro stabile di Brescia) con “Il tartufo”, reg. Mina Mezzadri; a stabile di Genova con “l’egoista” (M. Sciaccaluga, Alberto Lionello). Fino alla conduzione de “L’albero azzurro per 4 anni (1990/1994). Creazione della compagnia della Magaluna con la quale gira in tutta Italia fino al 2012, data d’inizio del suo percorso di insegnante di scuola primaria.

Ilaria Paganini. Nata a Verona l’8 settembre 1969. Ballerina per varie produzioni per la TV Fininvest dal 1990/93. Per il Musical “Cats”, originale tedesco, ballerina cantante 1993/1994. Per la compagnia di Carla Fracci ballerina e solista per vari balletti: Giselle, Francesca da Rimini e Cenerentola 1995/97. Ballerina per programma RAI: “Ci vediamo in TV” con Paolo Limiti 2001/2003. Ballerina solista nella Compagnia di danza contemporanea di Susanna Beltrami nei balletti: El Diablo e Sagra della primavera 1987/88. Ballerina nella Compagnia di danza classica Anna Razzi nei balletti: Le Cid de Campeador, Le Silfidi, Francesca da Rimini (1998/99).

… E, per ora, la dinastia teatrante dei Paganini si chiude con la giovane: Valeria Chantal Pini (1986), attrice specializzata in Teatro-Terapia, in varie scuole di recitazione, tra cui: la scuola Borgo Teatrale, Pantagruele Teatro delle Arti, scuola Associazione teatro Gost…

*******