Oppenheimer stravince con 7 statuette, ma non fa il pieno. Colpa di Povere Creature! che gliene soffia 4

(p. ped) Tutto secondo le migliori previsioni. O quasi.
“Oppenheimer”, di Christopher Nolan, si aggiudica sette statuette, a partire da quella per il Miglior Film. Ma non riesce a eguagliare, come in parte era nelle attese, gli undici Oscar di “Ben Hur”, “Titanic” e “Il Signore degli Anelli – Il ritorno del Re”.
Tutta colpa di “Povere Creature!” che, reduce lo scorso anno dal Leone d’Oro a Venezia, conquista a Los Angeles quattro premi, primo fra tutti quello a Emma Stone come Migliore Attrice Protagonista.
Niente da fare per l’Italia e il suo “Io, Capitano”, battuto da “La zona d’interesse”. E a bocca asciutta anche Martin Scorsese: “Killers of the Flower Moon”, non ha avuto nemmeno un riconoscimento.
In platea, tra premiati e aspiranti tali, anche un cane: Messi, lo splendido Border Collie protagonista di “Anatomia di una caduta”, Oscar per la Migliore Sceneggiatura Originale.

Oscar 2024
I VINCITORI

Miglior Film
Oppenheimer

Miglior Regia
Christopher Nolan – Oppenheimer

Miglior Attrice protagonista
Emma Stone – Povere creature!

Miglior Attore protagonista
Cillian Murphy – Oppenheimer

Miglior Attore non protagonista
Robert Downey Jr. – Oppenheimer

Miglior Attrice non protagonista
Da’Vine Joy Randolph – The Holdovers – Lezioni di vita

Miglior Sceneggiatura originale
Anatomia di una caduta

Miglior Sceneggiatura non originale
American Fiction

Miglior Film Internazionale
La zona d’interesse (Regno Unito)

Miglior Film d’animazione
Il ragazzo e l’airone

Miglior Montaggio
Oppenheimer

Miglior Scenografia
Povere creature!

Miglior Fotografia
Oppenheimer

Migliori Costumi
Povere creature!

Miglior Trucco e acconciature
Povere creature!

Migliori Effetti visivi
Godzilla: Minus One

Miglior sonoro
La zona d’interesse

Miglior Colonna sonora originale
Oppenheimer

Miglior Canzone Originale
Barbie: “What Was I Made For?”

Miglior Documentario
20 days in Maripol

Miglior Cortometraggio documentario
The Last Repair Shop

Miglior cortometraggio d’animazione
War is Over! Inspired by the music of John & Yoko

Miglior cortometraggio
The Wonderful story of Henry Sugar